top of page

WHITEPAPER

Introduzione

Nel mondo finanziario si è osservata una svolta attraverso l'introduzione di nuovi sistemi di certificazione elettronica basati sulla prova crittografica anziché sulla fiducia. Ciò ha consentito, a due parti, di effettuare uno scambio diretto tra loro senza la necessità di un garante terzo, in primis con la nascita delle ormai note criptovalute.

Le transazioni computazionalmente impraticabili da annullare hanno certamente aumentato la protezione degli utenti dalle frodi, seppur rivelandosi instabili; a ciò si aggiunga che il valore volatile delle criptovalute non le rende un valido metodo di scambio alternativo alla valuta tradizionale e ancor meno un valido supporto di investimento.
Il sistema di decentralizzazione ha visto, in tempi più recenti, una importante implementazione della conversione di oggetti in token non fungibili NFT. Pur mantenendo le medesime caratteristiche di affidabilità della decentralizzazione mediante la blockchain, gli NFT hanno sin da subito evidenziato quesiti cruciali: come stabilire che il valore attribuito a un NFT corrisponda al suo valore reale? Dal momento che gli NFT vengono generati attraverso Smart Contract, chi è garante della conversione del token? E, aspetto fondamentale: chiunque può convertire in forma automatizzata un NFT e attribuirne un valore arbitrario senza essere smentito dalla rete?
Nasce così l'urgenza di beneficiare dei vantaggi evolutivi dettati dalla blockchain, principalmente legati alla praticità, alla sicurezza di immutabilità delle transazioni, ma allo stesso tempo vi è la necessità di stabilire un valore reale a ciò che si crea in digitale, e che tale valore non sia arbitrario e volatile.

Blotix rappresenta la soluzione a questo problema.

Nasce il BLX

Blotix nasce con lo scopo di investire in asset digitali senza correre il rischio della perdita di capitale. Ogni BLX è univoco e il suo valore rimane invariato nel tempo, può essere utilizzato come pagamento in cambio di servizi o valori materiali, come riserva finanziaria e anche come collaterale a garanzia.

Blotix nasce dall'esperienza e competenza di programmatori informatici qualificati e di esperti nelle scienze bancarie e nei sistemi finanziari internazionali.

Il nostro modello di Token, che ha caratteristiche simili ma con proprietà differenti al tradizionale NFT, è stato registrato con l'acronimo BLX (blockchain of exchange): una blockchain incentrata sullo scambio tra proprietà o valori reali in token digitali.
Grazie alla partnership con importanti istituti di credito internazionali, la piattaforma Blotix fornisce l'accesso a una solida infrastruttura che consente di ottenere risultati finanziari importanti e tangibili a livello globale.

Blotix è l'unico portale certificato mediante il quale è possibile effettuare una procedura di tokenizzazione di un valore reale e precedentemente garantito (valuta, oro, metalli preziosi, opere d'arte, immobili, crediti fiscali, etc), ossia generare una rappresentazione digitale di asset impiegati per generare alto rendimento. Attraverso la comprovata tecnologia blockchain vengono create le condizioni per l'archiviazione sicura del Blotix, rappresentato dalla sigla BLX. Un token BLX rappresenta in digitale un bene reale solo se il suo valore è stato garantito e certificato. In questi termini si differenzia da un comune NFT, il quale può essere convertito nella forma digitale di un oggetto con nessun materiale.
Ogni BLX presuppone e racchiude, nella sua identità, la rappresentazione non solo di un bene ma di un bene garantito. La nascita di un BLX ha lo scopo finale di generare un rendimento passivo prodotto dal collocamento delle stesso sul mercato finanziario, e non solo dalla vendita o dallo scambio.

I vantaggi di coniare in BLX sono: assoluta sicurezza, assenza di intermediari, trasparenza, tracciabilità e garanzia di rendimento, aspetti che descriviamo successivamente. 

Tokenizzazione

L’uso dei token ha aperto la strada a un mercato automatizzato decentralizzato in cui un proprietario può usarli come scambio nel mondo reale e successivamente venderli in cambio di un valore digitale o reale. Token come gli NFT tengono al loro interno traccia delle vendite dell’hash, in modo che risulti possibile tracciare i passaggi di ogni hash fino al suo creatore, dimostrandone il possesso. Questo meccanismo fornisce quindi una prova di autenticità e, al contempo, di proprietà.

La tokenizzazione attraverso Blotix rappresenta una svolta finanziaria. Focalizzando l'attenzione sulle opportunità di investimento patrimoniale generate da risorse digitali, Blotix ha incentrato le proprie potenzialità sulla creazione di un modello gemello di un bene reale garantito. Il fine ultimo di Blotix è quello di agevolare l'accesso a risorse economiche utilizzando i propri beni personali. Convertire in BLX è un processo di trasferimento del diritto di proprietà su una risorsa digitale attraverso la tecnologia blockchain. Tokenizzare in BLX rimuove le barriere spesso generate da strutture finanziarie obsolete per gli investimenti. BLX fornisce liquidità reale offrendo alle persone la capacità di ottenere un rendimento passivo da un bene mediante un processo di cartolarizzazione in digitale che, che a differenza della cartolarizzazione tradizionale, ha costi di procedura e tempi ridotti. I token non fungibili BLX creano dunque un legame incancellabile e interdipendente tra la blockchain e il mondo fisico.

Acquistando un BLX si ottiene un certificato (token) che assicura l’autenticità della proprietà stessa, consentendo al proprietario di esercitare i suoi diritti su quel bene.
I BLX sono, quindi, “certificati digitali” basati su una tecnologia blockchain "ibrida" volti a identificare in modo univoco, insostituibile e non replicabile la proprietà di un asset digitale.

BLX vs NFT

Si definisce NFT (acronimo di Non Fungible Token), un certificato digitale basato sulla tecnologia blockchain, e può essere acquistato e venduto online utilizzando varie valute. Si tratta dunque di beni appartenenti al mondo reale che vivono anche sulla blockchain.

In pratica, gli NFT sono unità di dati archiviati su blockchain che certificano l’unicità di asset digitali sottostanti, di cui costituiscono la rappresentazione nell’ecosistema digitale. I token non fungibili creano un legame incancellabile e interdipendente tra blockchain e il mondo fisico. Gli NFT stanno avendo un successo travolgente nel mondo dell'arte digitale e degli oggetti da collezione. La vita di moltissimi artisti digitali sta cambiando grazie alle enormi vendite rivolte ad un nuovo pubblico di cripto-utenti. Persino diverse celebrità si stanno interessando al fenomeno, individuando nuove opportunità per attrarre i fans. Ma l'arte digitale è solo un modo per utilizzare gli NFT. In realtà possono essere utilizzati per rappresentare la proprietà di qualsiasi bene unico.

Come già anticipato, NFT è l’acronimo di non fungible token, ossia qualcosa di unico che non può essere sostituito da altro. Ad esempio, una criptovaluta può essere scambiata con un’altra criptovaluta mentre un’opera d’arte è unica e quindi non fungibile. L'NFT è quindi un contenuto digitale che può rappresentare oggetti o proprietà del mondo reale.

I Blotix (definiti BLX nel mercato finanziario) sono “certificati digitali” generati da una tecnologia blockchain privata volti a identificare in modo univoco, insostituibile e non replicabile la proprietà di un asset digitale. Ogni singolo BLX ha al suo interno traccia di tutte le transazioni corrispondenti, che a sua volta sono state coniate e immesse su blockchain pubblica come nuovi NFT. La cessione dello stesso BLX include quindi un nuovo NFT reso pubblico. Tale versione digitale viene “compressa” in una sequenza, chiamata hash, con un processo non invertibile conosciuto come hashing. La differenza sostanziale tra un tradizionale NFT e un BLX è che l'NFT può avere un valore arbitrario definito solo da chi lo ha generato, il BLX ha invece un valore comprovato e certificato. Un NFT comprova la proprietà, un BLX comprova sia la proprietà che il suo valore. Per questa ragione un BLX è negoziabile a livello globale e può essere utilizzato come garanzia in cambio di un prestito. Le svariate modalità d'impiego determinano le differenze sensibili tra BLX e NFT:

  • Un BLX può essere coniato con un acquisto in euro, quindi rappresenta il suo identico valore con un rapporto 1A1.

  • Nel mercato immobiliare, un BLX ha un valore definito in conformità all'andamento di mercato e comprovato da una perizia immobiliare. Il suo corrispettivo BLX avrà un valore pari a quello della proprietà reale.

  • Similmente, un BLX coniato da un credito fiscale avrà un valore nominale pari allo stesso.

  • Nella compravendita di opere d'arte il valore di un'opera sarà comprovato da una perizia certificata che ne determinerà l'equivalente in BLX. Lo stesso dicasi per la valutazione di oro e pietre preziose.

L'architettura di BLX 

Blotix utilizza un modello di identità digitale decentralizzato basato sulla tecnologia blockchain. Si fonda sulla restituzione all'utente di un certificato digitale contenente le informazioni stesse del proprietario, e quindi univoco.

Come è facile intuire, il protocollo Blotix ha una portata tanto innovativa quanto rivoluzionaria e per questo è al centro di un importante sviluppo in campo finanziario, visti i potenziali benefici e le molteplici possibilità di impiego. Con Blotix le transazioni sono trasparenti, immutabili, sicure, consensuali e, soprattutto, decentralizzate. Di seguito cercheremo di fornire le risposte più salienti al tema, descrivendo i principi di funzionamento del nostro sistema.

La proprietà BLX è gestita tramite una blockchain privata mediante metadati univoci che nessun altro può replicare. Ogni BLX viene coniato in "manuale" e convalidato tramite contratti intelligenti generanti NFT pubblici che ne registrano la proprietà e la tracciabilità. Il processo di conio include i seguenti passaggi:

Step 1: una proprietà o un valore viene coniato in BLX attraverso una blockchain privata.

Step 2: il token BLX generato, che rappresenta la proprietà e ne identifica il proprietario in forma univoca e non duplicabile, viene validato attraverso un meccanismo di consenso su tutti i nodi della rete EVM (blockchain pubblica).

La caratteristica "ibrida" della blockchain di Blotix rende non solo immutabile il suo registro, ma dà forma a una nuova tecnologia che garantisce la certificazione della proprietà attraverso un processo separato e incontrovertibile. 

Ogni volta che viene coniato un nuovo BLX o che viene effettuata una cessione di un BLX già esistente, se ne tiene traccia sul portale ufficiale blotix.com, pubblicato sia su una blockchain privata che su una pubblica.

Un BLX rappresenta una catena di NFT appartenenti alla stessa transazione.

Per capire il concetto basti pensare al BLX come a una famiglia. Un BLX nasce dall'unione digitale di una proprietà (madre) con un proprietario (padre). Ogni cessione dà vita a un nuovo componente della famiglia (figlio), modificando la struttura della famiglia stessa. L'indirizzo e il nome della famiglia rimarrà invariato (Esempio: blx500.blotix.org laddove "500" rappresenta il corrispettivo valore in euro di BLX) ma non sarà più composto da padre, madre bensì da padre, madre e figlio. Pertanto ogni "figlio" è un NFT indipendente, all'interno della stessa "famiglia" BLX.

L'intestatario di un BLX è, dunque, il solo proprietario dell'intera "famiglia" poiché è l'unico a possedere le chiavi della porta d'accesso.

Ogni cessione modificherà le caratteristiche dello stesso BLX, quindi verrà pubblicato come nuovo NFT pur contenendo al suo interno l'NFT d'origine.

Ogni BLX, quindi, rappresenta un blocco di NFT che ingloba al suo interno non solo le caratteristiche della proprietà stessa ma tutte le trasformazioni generate dalle varie cessioni. Nel caso ci siano più cessioni per lo stesso BLX, la struttura originaria conterrà tutti i blocchi che ne certificheranno la transazione.

Protocollo BLX

Il progetto Blotix sviluppa un protocollo infrastrutturale per l'industria finanziaria, dove ogni token BLX corrisponde a un valore reale garantito. Le caratteristiche della blockchain ibrida di Blotix consentono di aumentare da una parte la sicurezza e dall'altra l'efficienza derivata dall'automazione di una buona parte dei processi.

La differenza tra Blotix e tutte le blockchain si fonda su questa peculiarità: anche se non esistesse più nessuna blockchain pubblica di riferimento, non si annullerà mai l'esistenza di una proprietà BLX e il suo legittimo proprietario potrà sempre rivendicare tale proprietà all'interno della blockchain privata Blotix. Ecco perché ci definiamo l'unica effettiva "blockchain ibrida" sul mercato digitale, perché non dipendiamo da nessuna blockchain EVM.

Un protocollo crittografato multi-asset garantisce la conversione di valori e proprietà reali in token digitali validi come collaterali a garanzia per generare rendite derivanti da programmi finanziari.

Il protocollo Blotix introduce un innovativo schema crittografico che chiamiamo "crittografia ibrida basata sugli indirizzi", in cui gli utenti possono effettuare scambi solo attraverso un indirizzo email e un numero di telefono a cui verrà associata una chiave privata. La struttura di governance di Blotix consente al protocollo di creare una famiglia di asset digitali avente un valore stabile e riconosciuto nel mondo finanziario. Le caratteristiche di stabilità del token Blotix (BLX) ne favoriscono l'impiego per attività finanziarie ad alto rendimento. L'immediatezza e la facilità d'uso ne consentono l'utilizzo sia ai privati che alle aziende.

Il Blotix Consensus Protocol (BCP) è l’algoritmo di Blotix che verifica le transazioni certificandone le proprietà.

La sua formula ha come presupposto di base che la struttura stessa della proprietà (Y) cambi ogni qualvolta cambia il suo proprietario, generando un figlio (Y1), un successore (Y2) con un nuovo "DNA" avente caratteristiche simili seppur con una struttura unica e non replicabile.

Sulla base di questo principio, il codice crittografico alfanumerico (SHA-256), che firma una proprietà Y, codice che a titolo di esempio sintetizziamo con il numero 27, sarà il risultato dell'algoritmo: 20 (dove 20 rappresenta il codice hash della proprietà) + Hash Key (che rappresenta la chiave privata del proprietario). Solo chi detiene il codice Hash Key complementare sarà in grado dare la soluzione all'algoritmo generato: 27 = 20 + (7).

Questo metodo informatico consente alla rete di certificare la proprietà in modo rapido ed efficiente rispetto alla maggior parte delle blockchain proof-of-work.

Ogni volta che viene coniato un nuovo BLX, o quando si effettuata la cessione di un BLX già esistente, la sua traccia è registrata sul portale blotix.com, pubblicata sia su una blockchain privata che su una blockchain pubblica.

Un BLX rappresenta una catena di NFT appartenenti alla stessa transazione.

 

Le hash di BLX

BLX tiene al suo interno traccia delle vendite o delle cessioni mediante una sequenza di 3 hash (HASH GENESIS - HASH KEY - HASH OWEN).

In informatica, hash è una classe di algoritmi crittografici compostI da una sequenza di lettere (a,b,c,d,e,f) e cifre (da zero a 9), ottenuta applicando un particolare algoritmo di calcolo alla sequenza di bit che formano il testo o il file. È importante sottolineare che chi possiede il documento digitale può facilmente calcolarne l’hash, mentre è praticamente impossibile per chiunque altro ricostruire un documento digitale a partire da un hash. La Hash Key di BLX è la chiave mediante la quale il suo proprietario ne può reclamare il diritto senza dover dipendere da un intermediario che ne certifichi l'autenticità.

Nel caso di BLX ogni proprietà in origine ha un proprio hash (HASH GENESIS) generato da un algoritmo derivato dalle sue caratteristiche + il suo valore. Questa proprietà digitale verrà attribuita alla persona che ne ha acquistato i diritti. Al momento dell'acquisto, l'hash di riconoscimento, e quindi l'impronta digitale della proprietà, cambierà e diventerà il risultato di un nuovo algoritmo contenente al suo interno, oltre alle caratteristiche originarie (HASH GENESIS), anche l'hash del suo nuovo proprietario (HASH KEY). Il risultato di questo algoritmo, che definiamo HASH OWEN sarà pubblico e corrisponderà alla nuova impronta digitale della stessa proprietà BLX. Ne consegue che solo il legittimo proprietario, e quindi solo colui che è in possesso della HASH KEY, potrà dimostrare che la sua chiave associata con la chiave d'origine (HASH GENESIS) produrrà il corretto risultato già reso pubblico, ossia l'HASH OWEN. Questo meccanismo garantisce una prova di autenticità e, al contempo, di proprietà univoca. Ogni HASH KEY viene inviata via email in forma riservata abbinata ad una propria password di ripristino.

Transazioni

In Blotix per transazione si intende la conversione di un valore in BLX o la cessione di BLX da un utente a un altro.
Ogni transazione, prima della pubblicazione su blockchain EVM, deve superare un processo di convalide irreversibili.

Step 1: conversione del documento comprovante la proprietà o il valore, mediante un processo di hashing SHA-256.

Step 2: condivisione con server decentralizzati, appartenenti alla blockchain privata di Blotix, che firmano la transazione attraverso una prova di lavoro. Il risultato delle firme dei blocchi nella rete privata genera una firma hash di convalida che viene pubblicata nei records della transazione.
Step 3: pubblicazione del BLX su blockchain EVM.

Ogni BXL si genera attraverso una catena di firme digitali.

Abbiamo pensato al bisogno di garantire che non vengano generate transazioni fittizie. L'unico sistema per confermare l'assenza di una transazione fittizia è quello di monitorare  tutte le transazioni attraverso un registro indicante non solo chi le ha generate ma anche chi le ha convalidate, e quale blocco successivo le ha pubblicate. 

Oltre a ciò abbiamo pensato che, per rendere una transazione univoca, bisognava fissarla in uno spazio temporale. Supponendo che un malintenzionato fosse in grado di generare una transazione fittizia (cosa impossibile poiché dovrebbe trovare accordo con un numero imprecisato di server dedicati a generare, convalidare e pubblicare la transazione), dovrebbe oltretutto indicarne la marca temporale esatta. La soluzione che abbiamo implementato prevede un server timestamp.

Un server timestamp marca una foto temporale contrassegnando alla transazione una data e un'ora specifica. Il timestamp dimostra che i dati dovevano esistere in quel tempo esatto, per poter dare forma al BLX. Ogni timestamp aggiunto alla transazione rafforza le precedenti e le successive transazioni connettendole in un registro temporale pubblico ne che impedisce l'inserimento a posteriori.

Sicurezza

In Blotix abbiamo i più alti standard di sicurezza, tracciabilità e trasparenza.
La sicurezza dei fondi del nostro cliente è al centro della nostra attività. Fin dall'inizio ci siamo assicurati che ogni BLX generato fosse conforme agli standard più elevati, dalla gestione dei dati del cliente alla nostra procedura di sicurezza interna attraverso una blockchain privata.

La validazione della transazione è affidata a un meccanismo di consenso gestito da agenzie anonime autorizzate e decentralizzate.

Tale meccanismo garantisce la sicurezza e l'immutabilità della transazione. Non essendo affidata ad una central ledger, non sarà possibile violare l'autorità centrale che la gestisce in quanto sarebbe necessario violare tutte le singole copie di ledger possedute da ogni agenzia, e occorrerebbe farlo simultaneamente, operazione praticamente impossibile dal momento che nessuno è al corrente di quanti e quali siano i partecipanti.

Il controllo delle transazioni non è centralizzato e nascosto, ma decentralizzato e successivamente reso pubblico. Tale sistema di blockchain permissioned definisce delle governance che vengono attribuite ad uno specifico gruppo di operatori indipendenti. Questo sistema unisce valori di trasparenza, di immutabilità e di sicurezza della blockchain garantendo a determinati soggetti quali banche, imprese e pubbliche amministrazioni la possibilità di un controllo anche rilevante e sostanziale sulle modalità delle transazioni. A tale scopo tutte le chiavi dei dati sono completamente crittografate. Blotix archivia in modalità offline buona parte delle risorse digitali, per una maggiore sicurezza. 

SICUREZZA DI OGNI SINGOLO HASH
Un codice hash identifica ogni caratteristica della proprietà.
L'algoritmo: proprietà + chiave = proprietario, garantisce di detenere la proprietà anche in assenza di un registro informatico. Questo rende il sistema Blotix rinnovabile, indipendente e non soggetto ad alcuna piattaforma exchange.

SICUREZZA DELL'IDENTITA'

Quali sono le credenziali di un utente Blotix, e come si garantisce l'impossibilità di un furto di proprietà?

Ogni utente dovrà registrarsi al portale indicando:
Nome, cognome, email, numero di telefono internazionale, data di nascita + password composta da 12 parole.

La password di 12 parole servirà per generare e recuperare la propria Hash Key.

A cosa serve la Hash Key? La Hash Key è la chiave univoca che permette di rivendicare il diritto di un BLX. Viene trasmessa via email attraverso un sistema di autenticazione a due fattori. Per effettuare una cessione sarà necessario mostrare la legittimità del BLX inviando una richiesta su blotix.com. Il portale invierà una email e l'utente dovrà autenticarsi attraverso un codice OTP e, in risposta alla richiesta, dovrà inserire la propria Hash Key.

SICUREZZA AL 100%

Sottrarre una proprietà di BLX è del tutto impossibile. Un malintenzionato dovrebbe conoscere le dodici parole della password che generano la Hash Key, nello stesso ordine in cui sono state elaborate dal proprietario, inviarle dall'indirizzo email del proprietario ma accedendo all'indirizzo email attraverso una password usa e getta    inviata solo sul cellulare del proprietario.

Security task force 

Blotix ha assoldato un gruppo di programmatori informatici di diversi paesi, specializzati in hackering, che non si conoscono tra loro e che hanno firmato un accordo di riservatezza. Sin dall'inizio lo scopo è stato garantire che non ci fossero rischi di manomissione, cancellazione o furto di dati sensibili corrispondenti alla proprietà.

Il team di Blotix è composto da figure professionali esperte nella sicurezza dei sistemi informativi e delle reti informatiche. Gli hacker hanno strategie e strumenti ben definiti con i quali cercano di penetrare le vulnerabilità delle reti e dei server; per combatterli è necessario comprendere il loro mondo, pensare come loro, anzi essere uno di loro: un ethical hacker.

Gli Ethical Hacker BLX padroneggiano dunque gli stessi strumenti utilizzati dagli hacker e affrontano la sicurezza dal punto di vista dell’attaccante. Gli esperti in sicurezza informatica sono dunque pedine fondamentali nell’arsenale aziendale di Blotix per assicurare la protezione del know-how e, più in generale, di tutti i dati sensibili.

Come primo aspetto si è stabilito che era indispensabile proteggere l'identità del proprietario per non permettere a nessun malintenzionato di individuare la potenziale vittima. Questo è stato fatto attribuendo un codice Hash come firma digitale in sostituzione dei dati personali. Non conoscendo l'identità della vittima e la sua collocazione, non è possibile nemmeno avviare un'attività di Phishing e Smishing digitale per il furto d'identità. Come secondo aspetto si è stabilito che qualsiasi modifica debba essere certificata e firmata da una community privata di partecipanti che verificano la correttezza delle informazioni. 
Il gruppo addetto alla verifica viene incaricato in modalità random con una estrazione digitale. Il terzo aspetto, fondamentale, è legato all'immutabilità della transazione con la necessità di fissarla in uno spazio temporale ben definito; questo consente in caso di attacco di definire dove e quando si sia verificato. 
A tale scopo si è pensato che la cosa più sicura sia quella di distribuire il certificato di transazione su blockchain EVM autogestite. La caratterista principale del certificato che ne determina la genuinità reale è data dalla firma dei partecipanti alla rete privata. Ogni BLX riporta la firma di garanzia di un partecipante alla rete Blotix che può essere facilmente tracciabile. Nessun malintenzionato può firmare una transazione BLX non essendo accreditato dalla rete. La parte focale del processo di autenticazione del certificato è questa: chi certifica può solo convalidare la transazione e non generarla. Effettuata la verifica della transazione, il garante trasmette la certificazione a tutti i gruppi. Al termine dell'invio, un gruppo scelto casualmente pubblicherà la transazione sulla blockchain pubblica.

Ci sono 3 gruppi:
Gruppo 1: genera.
Gruppo 2: convalida.
Gruppo 3:distribuisce.

COMPETENZE DEL TEAM:

- Reti e Protocolli
- Malware, Vulnerabilità e Hardening dei Sistemi
- Ethical Hacking, Footprinting, Enumerazione e Analisi delle Vulnerabilità
- Hacking dei Sistemi ed Attacchi
- Attacchi alle Applicazioni WEB, Attacchi Wireless
- Crittografia e Deep WEB.

Certificazione di lavoro BLX

La certificazione di lavoro BLX ha lo scopo di impedire che un malintenzionato possa aggiungere un nodo alla sequenza di transazioni; implica la scansione del timestamp, sottoposta ad hashing SHA-256, che verrà incatenata alla transazione successiva. Incorporare una transazione fittizia spezzerebbe la catena e implicherebbe il ripristino di tutti i nodi successivi, già resi pubblici su una blockchain EVM. Per questa ragione abbiamo definito che la pubblicazione di nuove transazioni avverrà solo dopo la certificazione di lavoro.

Consideriamo lo scenario di un utente malintenzionato che tenti di generare una nuova transazione in uno spazio temporale nuovo che andrà in coda all'ultima transazione pubblicata. Anche se ciò venisse realizzato, non esporrebbe il sistema a modifiche arbitrarie quali ad esempio la creazione di un valore dal nulla o l'appropriazione indebita di denaro. Un blocco di convalida non accetta una transazione se non ha la possibilità di verificarne il pagamento o il sottostante a garanzia. L'ultimo tentativo del malintenzionato resterebbe quello di tentare una modifica nel tempo stesso in cui viene generata da un blocco, ma questo tentativo risulterebbe ancor meno fruttuoso dal momento che non gli è dato di sapere in quale blocco la transazione stia per essere generata nella blockchain privata; oltretutto non potrebbe accedervi perché tali transazioni vengono generate attraverso un sistema di messaggistica criptata.

La probabilità quindi che un attaccante possa interferire nei processi Blotix è praticamente nulla.

Sistema di elezione dei validatori

I BLX sono token supportati da un corrispettivo valore reale e per tale ragione la loro emissione non è gestita attraverso Smart Contract, ma verificata da un team specializzato che controlla la legittimità di qualsiasi nuovo contratto.

Il sistema Blotix utilizza un meccanismo di votazione per selezionare il team di validatori e i partecipanti alle decisioni di governance,  senza conoscerne l'identità ma solo il curriculum professionale.
Sia l'elezione del validatore che le decisioni di governance vengono prese attraverso un voto obbligatorio unanime. I validatori, una volta eletti, versano a Blotix un deposito a garanzia che li autorizzerà a partecipare allo schema di consenso della blockchain privata. Tutti i validatori ricevono un compenso in proporzione all'impatto del loro lavoro sull'obiettivo finale. Il fine ultimo del team di Blotix è migliorare il protocollo, proporre miglioramenti tecnici e garantirne l'efficacia.

Struttura di supporto EVM

L'EVM viene eseguita come una macchina a stack (opens in a new tab) con una profondità di 1024 elementi. Ogni elemento è una parola di 256 bit, scelta per la facilità d'uso con la crittografia a 256 bit (come gli hash Keccak-256 o le firme secp256k1).

Durante l'esecuzione, l'EVM mantiene una memoria transitoria (sotto forma di array di byte con indirizzamento a parola), che non rimane persistente tra le transazioni.

I contratti, comunque, contengono un albero d'archiviazione di Merkle Patricia (come un insieme indirizzabile alle parole contenute), associato al conto in questione e parte dello stato globale.

Il bytecode compilato del contratto intelligente è eseguito come un numero degli opcode dell'EVM, che eseguono operazioni standard dello stack come XOR, AND, ADD, SUB, etc. L'EVM implementa anche una serie di operazioni di stack specifiche della blockchain, come INDIRIZZO, VALORE, BLOCKHASH, etc.

Smart contract

In appena un paio d'anni, gli NFT sono esplosi nel mercato, con la capitalizzazione di mercato che si è avvicinata a ben 40,9 miliardi di dollari nel 2021, poiché si sono rivelati il caso d'uso di maggior successo degli smart contract.

Gli NFT vengono creati attraverso un processo di conio che richiede contratti intelligenti distribuiti sulla blockchain.

Uno smart contract è uno strumento che consente di implementare un accordo di vendita tra il proprietario dell'NFT e l'acquirente. Il contratto intelligente contiene informazioni sull'NFT, come il creatore dell'opera e della proprietà, chi ne esercita il diritto ogni volta che l'NFT viene venduto e la cronologia della cessione della proprietà.

I BLX costituiscono l'alternativa più sicura in ambito di scambi, in quanto si fondono in un ibrido di contenuto cartaceo e digitale in cui i contratti sono verificati tramite blockchain e comprovati da copia fisica per poi essere pubblicati in forma di NFT attraverso smart contract. In altri termini, l'utilizzo che Blotix fa degli smart contract serve a rendere immutabile la transazione ma non a generarla.

I contratti intelligenti (Smart Contract) sono tutt'altro che perfetti. Cosa succederebbe se i bug entrassero nel codice? Cosa succederebbe se i governi regolamentassero tali contratti al punto da limitarne l'utilizzo? Che dire se i governi decidessero di tassare le transazioni generate da contratti intelligenti?

L'elenco delle sfide potrebbe continuare all'infinito. Gli esperti stanno cercando di svelarne le criticità al punto da dissuadere i potenziali utenti dal loro utilizzo.

Ecco alcune valutazioni rapide per soffermarsi sui potenziali problemi che potrebbero generare gli smart contract:

  • I contratti intelligenti non sono reversibili, ciò significa che qualora sorga un problema con il contratto sarà difficile o impossibile risolverlo.

  • I contratti intelligenti potrebbero non essere sempre affidabili, poiché vengono redatti in automatico su una rete blockchain. Ciò significa che teoricamente possono essere soggetti a tempi di inattività e interruzioni; sebbene Ethereum si sia dimostrato incredibilmente affidabile, le nuove reti di contratti intelligenti come Solana hanno subito alcune interruzioni poiché la tecnologia è ancora in fase di sviluppo.

  • I contratti intelligenti non sono sempre personalizzabili, ciò significa che potrebbero non essere adatti a tutte le attività o transazioni, come nel caso di BLX che racchiude nel suo codice di transazione blocchi di precedenti NFT.

 

Per questa ragione la piattaforma Blotix si basa su un linguaggio “proprietario”, per la creazione dello script di una forma di contract "ibrido" non del tutto smart (automaticamente eseguibile).

Siamo certi che i contratti intelligenti continueranno a migliorare e, man mano che la tecnologia evolverà, saranno sempre più affidabili ed efficienti, ma allo stato attuale riteniamo che la soluzione ibrida adottata dal nostro sistema sia la soluzione più sicura. Smart contract all'interno di Blotix vengono esclusivamente utilizzati per facilitare l'interazione tra gli utenti e i loro NFT al fine di monitorarne la pubblicazione. Blotix non impiega gli smart contract per generare BLX.

Benefici finanziari di livello istituzionale

Blotix rappresenta il futuro in termini di valore digitale. Il sistema di convalida delle transazioni viene gestito attraverso lo scambio di firme digitali che vengono pubblicate su server decentralizzati. Questo rende l'operatività affidabile senza l'intervento di banche o istituti finanziari.

Blotix rappresenta  un'opzione di investimento popolare per coloro che cercano di diversificare il proprio portafoglio e proteggere la propria ricchezza. Ecco alcuni motivi per cui le persone potrebbero prendere in considerazione l'acquisto o la conversione in BLX:
1) Blotix, a differenza delle tradizionali azioni o obbligazioni, è considerato un bene digitale tangibile perché rappresenta il gemello digitale di una proprietà tangibile, reale. Questo lo rende una buona opzione per coloro che preferiscono investire in risorse sicure e non volatili.
2) Blotix può essere utilizzato come riserva di valore stabile in quanto il suo valore non è legato all'andamento di una particolare azienda o mercato.
3) Blotix è una copertura contro l'inflazione poiché il suo valore genera un rendimento, quando il valore delle valute cartacee diminuisce. Questo lo rende una buona scelta per coloro che cercano di proteggere la propria ricchezza dagli effetti erosivi dell'inflazione.
4) Blotix è una risorsa liquida: è facile da acquistare e vendere, il che lo rende un modo conveniente per immagazzinare ricchezza e accedere al contanti quando necessario, effettuando una cessione in cambio di beni, servizio o prestiti.

Nel complesso, Blotix rappresenta una solida opzione di investimento per coloro che desiderano diversificare il proprio portafoglio e proteggere la propria ricchezza dall'incertezza economica. La sua natura tangibile, e la sua capacità di proteggersi dall'inflazione lo rendono una scelta ideale per coloro che desiderano investire in un bene tangibile un valore a lungo termine. Grazie al volume di asset generato da tutti i partecipanti, il valore del collaterale migliora l'efficienza del singolo capitale a beneficio di tutti gli investitori.

Trattandosi a tutti gli effetti di titoli certificati aventi un collaterale a garanzia, i BLX facilitano l'accesso a investimenti attraverso processi di cartolarizzazione. La cartolarizzazione è il finanziamento di determinate attività mediante l'emissione di titoli.  Un comune  NFT non potrebbe essere cartolarizzato perché non garantisce un valore reale. Un titolo BLX rappresenta un NFT garantito e quindi cartolarizzabile. I  BLX rappresentano l'unica risorsa digitale garantita e stabile. Un titolo BLX ha un valore garantito superiore a quello di un titolo cartaceo, per la ragione che non può essere pubblicato o falsificato. Con il supporto della blockchain tutte le operazioni di conversione in BLX sono tracciabili. Qualsiasi tentativo di modificare il libro maestro di BLX sarà visibile e quindi impedito.

BLOTIX: LA PRIMA PIATTAFORMA DI FINANZA RINNOVABILE
Il nostro sistema di cartolarizzazione viene fatto in digitale, attraverso la conversione di un valore reale in NFT che viene poi collocato sul mercato finanziario.

Praticamente la tua proprietà viene presentata al mercato finanziario  attraverso una piattaforma condivisa con istituti di credito internazionali.

Interscambiabile

La conversione in BLX rende un valore o una proprietà facilmente scambiabile o sostituibile con beni di valore paritario. La tokenizzazione in BLX rende istantaneo il trasferimento di una proprietà. La tecnologia decentralizzata fa risparmiare tempo.

Come avviene l'acquisto di un BLX

Chiunque può fare richiesta d'acquisto di un Blotix attraverso questo sito nella sezione ACQUISTA. Acquistando un Blotix dai forma a un nuovo token NFT garantito, che nel mercato finanziario viene definito BLX. Il valore di investimento in euro assume una forma digitale e non potrà mai essere immutato essendo generato attraverso una blockchain.

Convertire EURO in BLX ha 3 vantaggi:

​1) Potrai utilizzare il BLX come riserva finanziaria essendo stabile e ancorata al valore dell'euro con rapporto 1A1.

2) Potrai decidere di cederla in cambio di un controvalore in proprietà, beni o servizi.

3) Potrai rivenderla su questa stessa piattaforma a una data e a un valore prefissato al momento dell'acquisto, generando un utile netto garantito.

​La nascita di un BLX ha lo scopo di generare un rendimento passivo dato dal collocamento delle stesso sul mercato finanziario, e non solo dalla vendita o dallo scambio in digitale come avviene per le criptovalute.

I vantaggi di coniare in BLX sono: sicurezza, assenza di intermediari, trasparenza e soprattutto garanzia di rendimento.

Per acquistare un titolo BLX dovrai semplicemente compilare il form indicando i tuoi dati di contatto, il tuo valore di investito e il rendimento scelto fra le opzioni proposte. Ricevuta la richiesta, verrai contattato da un responsabile titoli che ti guiderà in tutte le fasi d'acquisto.

Come avviene la cessione di un BLX

Il cedente può fare richiesta di cessione attraverso la pagina VENDI.

La convalida avviene attraverso firme hash dei partecipanti alla blockchain privata, i quali generano un algoritmo che determina una nuova Hash Key che verrà consegnata al cessionario. Per effettuare una vendita o cessione, il legittimo proprietario deve compilare il formulario nella pagina CEDI IL TUO BLX indicando: INDIRIZZO BLX, HASH GENESIS, HASH KEY, HASH OWEN. In questo modo dimostra di essere il legittimo proprietario. Nella sezione "INDICA A CHI VUOI CEDERE" il proprietario scrive l'indirizzo email e il numero di telefono comprensivo di prefisso internazionale del destinatario. Cliccando il tasto "FIRMO e INVIO" fornisce la sua firma digitale, che è legalmente vincolante quanto la firma fisica, dichiarando non solo che le informazioni inviate sono reali ma la sua espressa volontà di cedere la proprietà digitale. Effettuate le procedure di verifica, il nuovo proprietario riceve una email privata, con richiesta di autenticazione a due fattori,  con la propria chiave privata Hash Key e una Passphrase composta da 12 parole che sarà necessaria per il ripristino in caso di perdita.  Importante: la Passphrase dovrà essere annotata su un foglio e conservata in un luogo sicuro (si suggerisce di non salvare la Passphrase su dispositivi digitali). La perdita della Hash Key implica la perdita della proprietà digitale BLX in quanto non potrà più essere ceduta o scambiata. In caso di smarrimento della Hash Key potrà rigenerarla inserendo la Passphrase nella sezione dedicata della pagina HASH KEY.

Una volta che il destinatario si troverà in possesso della sua personale Hash Key, dovrà accedere alla pagina CONVALIDA BLX e compilare il formulario indicando: INDIRIZZO BLX, HASH GENESIS, HASH OWEN e la propria HASH KEY. Cliccando il tasto "CONVALIDA" si dà effettivo seguito alla richiesta del cedente avviando il processo di cessione. Effettuate le procedure di verifica e ottenute le convalide da parte dei blocchi della blockchain privata, la transazione verrà confermata e pubblicata sia sul nostro portale che sulla blockchain pubblica EVM.

Il nuovo NFT generato e ora reso pubblico avrà le caratteristiche originarie del primo BLX ma una nuova HASH OWEN.

Mission

La MISSIONE di Blotix è dare vita a una nuova forma di circolazione e condivisione del valore.

L'obiettivo di Blotix è DEMOCRATIZZARE IL SISTEMA FINANZIARIO.
Ciò che prima era destinato ad un ristretto gruppo di esperti e operatori del settore finanziario, oggi con Blotix è alla portata di tutti.

La MISSIONE di Blotix può essere sintetizzata in tre grandi obiettivi:

  • Creazione di un ambiente di scambio caratterizzato da pari opportunità.

  • Sviluppo di un contesto ispirato ai principi del decentramento nello spirito della blockchain.

  • Creazione di ambiente in grado di favorire lo sviluppo di una maggiore libertà finanziaria.

Il motto di Blotix è: "Non adattarti al convenzionale, crea soluzioni alternative."

Blotix è la prima piattaforma al mondo di finanza rinnovabile. L'unicità di Blotix deriva dalla somma delle caratteristiche comuni alle blockchain pubbliche, quali decentralizzazione totale, facilità di utilizzo, transazioni veloci, con l'innovazione finanziaria di coniare una proprietà reale in un bene digitale riconosciuto a livello globale e valido come garanzia e valore, al punto da poter dar forma ad un rendimento passivo attraverso la nostra piattaforma. Questo processo dà una seconda vita a qualunque esistente nella forma fisica, offrendo un'opportunità unica di rendimento mai resa disponibile prima.

Conclusione

Abbiamo proposto un sistema per la nascita  di un nuovo token stabile e garantito che possa generare transazioni senza fare affidamento sulla fiducia. Abbiamo attribuito la sigla BLX per identificarlo nel mercato finanziario. Abbiamo proposto una blockchain ibrida capace di generare processi di conversione, convalida e pubblicazione del tutto indipendenti. Tali processi determinano transazioni univoche e concatenate tra loro attraverso una certificazione di lavoro basata sulla scansione hash del timestamp. Abbiamo reso pubbliche le transazioni certificate su blockchain e EVM in formato NFT. Il tutto ha dato forma a una rete autocontrollata eppure intuitiva, capace di generare il gemello digitale di una proprietà reale utilizzabile come collaterale per la generazione di rendimento passivo.

Si può affermare con assoluta fermezza che la tokenizzazione attraverso Blotix è il modo più sicuro per  detenere un valore. Il progetto crittografico di tokenizzazione degli asset in forma ibrida di Blotix garantisce sicurezza, trasparenza, immutabilità e soprattutto effettivo valore. Questo meccanismo innovativo apre molte opportunità sia ai privati che alle imprese.

Grazie a Blotix gli investitori hanno accesso a mercati precedentemente inaccessibili con l'opportunità di percepire rendimenti fissi dalle conversione in BLX di immobili, opera d'arte, oro, pietre preziose e crediti fiscali.

Il digitale finalmente perde la sua volatilità e si trasforma in un valore certo.

"Non adattarti al convenzionale, crea soluzioni alternative."

Siamo la blockchain ibrida che porta valore 

Contatti

Per investire sul progetto scrivi a INFO.

Per intervistarci scrivi a PRESS.

Versione ultima del 03/07/2023

Hash: 3939dfd2a9129c4685938519ceeccb9ae3a9890a8ba05ba287f28380b9c18d66

bottom of page